EDICOLANTE?!??! la settimana Enigmistica prego!

Ciao ragazzi, avete mandato dei video bellissimi! COMPLIMENTI a tutti voi per il lavoro e la passione che ci mettete😉
Vi ricordiamo che dalle 18:00 di oggi fino alle 13:00 di domani potrete votare su YouTube, nella pagina della diocesi, il video che preferite.
Qui troverete, per ogni girone, una galleria con tutti i video, per poi votarli direttamente su youtube.

Oggi pubblichiamo in una volta sola due prove…sempre più difficile:

  • la 3° prova

  • il gioco jolly

    che avrà ancora più “rilevanza” nel determinare il vincitore😉

Per la 3° prova vi chiediamo di pensare e progettare un gioco sul tema della Redazione di un giornale.
Il gioco deve essere un gioco di squadra, divertente, che coinvolga attivamente più persone, fantasioso e realizzabile, quindi, in poche parole, che vi deve piacere!
Compilate la TRACCIA PER LA COSTRUZIONE DEL GIOCO e riconsegnatela entro Venerdì 29 alle ore 15:00 sempre ai vostri responsabili.

Per il gioco jolly, invece, vi chiediamo di realizzare un audio o meglio ancora un video, sempre senza i vostri volti, oppure con qualche immagine di sfondo o con qualche disegno, dove cantate l’inno ACR  E’ LA CITTA’ GIUSTA! di quest’anno (almeno 1 strofa e il ritornello ma se volete anche tutto) ma modificando il testo.

Il testo deve esprimere come avete vissuto il percorso ACR di quest’anno, cosa avete fatto, le vostre ansie, le vostre gioie, gli episodi strambi, il non vedervi più, insomma, quello che volete ma che parli di ACR.

Qui trovate tutto per l’inno di quest’anno E’ la città giusta! con audio, testo, accordi e video.

Per questa prova invece la riconsegna è prevista per Venerdì 29 alle ore 19:30!

STAY TUNED!!!

2° Prova: LA SCUOLA 11-14 anni


Ciao Ragazzi.

Com’è andata la realizzazione del logo?

Ecco la seconda prova!
Dovete creare una storia ambientata a scuola, che avete vissuto o di pura fantasia!
La storia dovrà parlare di uno o più dei seguenti temi (o altri che vengono in mente a voi!):

  • ONESTA’
  • LITIGI
  • SOLIDARIETA’
  • EGOISMO
  • DISCRIMINAZIONE
  • DISPREZZO
  • INVIDIA
  • ACCOGLIENZA
  • CONDIVISIONE

La storia va raccontata in formato video della durata massima di 2 minuti alla cui realizzazione devono partecipare tutti i componenti della squadra. Potete fare un fumetto ripreso poi con il cellulare, un video, dove però non si devono vedere volti di ragazzi minorenni, fatto con le marionette, i pupazzi, gli animali, i vostri genitori o fratelli maggiori: a voi la scelta e la più totale libertà di azione.

Il video va inviato al vostro educatore di riferimento che poi provvederà ad inviarlo a l’equipe!

Avete tempo fino a Mercoledì 27 Maggio alle ore 15:00, termine ultimo per la riconsegna di quanto prodotto al referente diocesano. Alle Ore 18:00 pubblicheremo i vari video sulla pagina YouTube della diocesi con la possibilità di votare mettendo un like al video preferito. Si potrà votare fino alle 13:00 di Giovedì 28.

STAY TUNED!!!

IL TUO LUOGO DEL CUORE 6-10 anni


Bambini e ragazzi carissimi

è tempo di divertirci con giochi bellissimi.

Fuori di casa non potete andare

e il VOSTRO LUOGO DEL CUORE visitare?

Allora inventatelo, disegnatelo, realizzatelo

e appena avete finito inviatelo.

Noi educatori A.C.R. aspettiamo le vostre creazioni

per condividere immense emozioni.

 

Il disegno (o altra rappresentazione grafica) sul tema “IL TUO LUOGO DEL CUORE” dovrà essere inviato al referente diocesano entro le ore 15 di Mercoledi 27 Maggio. Sarà possibile votare l’elaborato più bello sulla pagina Instagram dell’A.C. diocesana (a.c._diocesidifermo) dalle 18 di Mercoledì 27 alle ore 13 di Giovedì 28. Ricordiamo che è possibile mettere un like per ogni contest apprezzato. Il voto via social ha una rilevanza del 50% sul voto totale.

Buon divertimento!!!

Il TUO LOGO DEL CUORE 11-14 anni

 

Ciao ragazzi, diamo il via con questo primo gioco alla nostra Festa degli incontri 2.0 2.0. Per questa prima prova dovrete scegliere un nome originale per la vostra squadra, realizzare lo stemma abbinato e inventare un motto. Ai fini della valutazione bisognerà anche fornire una spiegazione del nome scelto, dello stemma e del motto.
Buon lavoro!!!

ATTENZIONE: La riconsegna al referente diocesano da parte del referente della squadra è fissata per domani, DOMENICA 24 Maggio, alle ore 15!!!!
I lavori verranno pubblicati nel sito diocesano www.acfermo.it
Quando prodotto da voi verrà valutato dall’equipe e domenica sera troverete la classifica aggiornata sul sito col nome della vostra squadra e il punteggio ottenuto.
Buon divertimento!

Festa degli incontri 2.0 2.0

L’A.C.R. della Diocesi di Fermo non si ferma: non possiamo vederci in piazza per giocare insieme? Allora carichiamo i telefoni e divertiamoci in compagnia con la Festa degli Incontri 2.0 2.0

Qui potete leggere il programma dettagliato ed il regolamento.

Dal 23 al 30 Maggio sulle piattaforme social della nostra A.C. diocesana

verranno pubblicati giochi per tutti i ragazzi!

Lavoro di squadra, fantasia, gioia, voglia di stare insieme (anche solo virtualmente) saranno gli ingredienti essenziali di questa Festa!!! Non mancate !

Segui la diretta della celebrazione dalle 15.00 del 23/05/2020:
Youtube
Instagram
Facebook

Stay tuned per i prossimi aggiornamenti😉

Settore Adulti – Quaresima 2020 – Lontani ma vicini – #iorestoacasa

Stay tuned ACR

⚠️⚠️⚠️ Con questo post prende il via l’iniziativa, pensata dell’equipe diocesana A.C.R., per accompagnare i ragazzi nel tempo di Quaresima! Un piccolo spunto per continuare a fare Acr…in famiglia‍‍‍…in attesa di poter tornare a condividere la bellezza degli incontri!

Ogni sabato pubblicheremo una breve riflessione sul Vangelo della domenica successiva, e un impegno quaresimale “a misura di ragazzi!

Buona domenica e…stay tuned…

Sabato 25 Marzo

Sabato 21 Marzo

Sabato 14 Marzo

La vita associativa non si è fermata e non si fermerà

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus sta colpendo tutta l’Italia. Anche la vita dell’Azione Cattolica risente della situazione che stiamo attraversando.

A tutti i soci e agli amici dell’Azione Cattolica vorremmo dire che la vita associativa non si è fermata e non si fermerà. Certo, non possiamo portare avanti le attività ordinarie nel modo in cui siamo abituati. Tuttavia, l’associazione è presente con creatività e dedizione e le tante esperienze attivate in questi giorni ce ne danno conferma.

La vita associativa prosegue prima di tutto mantenendo vivi e fecondi i rapporti umani, anche se a distanza: con le telefonate, i messaggi, il pensiero reciproco e la preghiera. Sforziamoci in questi giorni di dare un segno di vicinanza in particolare a chi è più solo, come gli anziani e i malati.

La vita associativa prosegue anche con la condivisione della celebrazione eucaristica e dei momenti di preghiera tramite i canali multimediali. Diversi gruppi stanno socializzando queste esperienze, scoprendo una comunione feconda e confortante, diffondiamo queste possibilità facendole conoscere sempre di più.

Ancora, la vita associativa prosegue nella formazione: i soci possono scambiarsi materiali per proseguire il percorso ordinario, condividere letture e spunti di riflessione culturale. Ringraziamo di cuore i tanti educatori che da subito si sono attivati per mantenere lo spirito di comunità che anima i loro gruppi.

Non da ultimo, la situazione che stiamo vivendo incide sul percorso assemblare di rinnovamento delle cariche elettive. L’emergenza è scoppiata proprio nel mezzo di questo processo: il Consiglio e la Presidenza nazionali stabiliranno le forme e i modi migliori per portarlo a compimento nei tempi che saranno possibili.

Intanto ci preme rivolgerci a tutti coloro che ricoprono una responsabilità associativa. Diversi fra noi sono in una situazione imprevista: chi perché aveva già programmato di concludere l’incarico, chi invece perché lo ha assunto da poco e si confronta con una situazione così straordinaria. Tutti ci stringiamo in uno sforzo di responsabilità: è importante che i Consigli e le Presidenze legittimamente in carica, a tutti i livelli, continuino a portare avanti il loro compito di gestione della vita associativa, assicurando nei limiti del possibile lo sviluppo di quelle forme creative che abbiamo citato in precedenza. Ed è importante anche mantenere i contatti con la Chiesa locale, a cominciare dai nostri parroci e vescovi. Di questo vi siamo infinitamente grati, consapevoli che a ciascun responsabile è richiesto oggi un surplus di generosità e amore per la Chiesa, l’Ac e i fratelli.

Tante volte lo abbiamo ripetuto, oggi la vita ci porta a riscoprirlo: non sono le agende piene di incontri a fare l’associazione. Ciò che dà forma all’AC è la qualità delle relazioni umane e la capacità di mettersi sempre a servizio della nostra Chiesa e della nostra società. Di stare dentro il nostro tempo, qualunque situazione esso ci chiami a vivere. Viviamo anche questi giorni difficili con speranza: la speranza cristiana per cui sappiamo che il Signore non ci abbandona, e anche i momenti più impegnativi possono generare impreviste esperienze di bene. Molti di noi ne hanno prova proprio in questi giorni.

Siamo vicini con la preghiera a tutti coloro che in questo momento soffrono perché toccati in prima persona dall’emergenza sanitaria: a chi è malato, a chi ha perso i propri cari, a chi ha famigliari e amici ricoverati in ospedali. Per loro e con loro, vogliamo chiedere al Signore di non farci mai mancare il suo sostegno e il suo amore.

Oggi desideriamo dire grazie a chi in questa fase difficile e faticosa sta offrendo il proprio prezioso servizio per il bene comune, con senso di responsabilità e passione. Grazie a tutti i cittadini che si attengono alle disposizioni delle autorità, a tutti i medici e al personale sanitario, alle forze dell’ordine, agli uomini e alle donne delle istituzioni.

La Presidenza e il Consiglio nazionale di AC

Riflessione CN