Ci troveremo insieme per approfondire il tema dell’anno partendo dal brano di Vangelo di Marco 25,31-46 presso la Sede Diocesana in via Sant’Alessandro 3 a Fermo

 

martedì 22 OTTOBRE 2019 dalle ore 21:15 alle 23:00

 

Invito rivolto a tutti i gruppi adulti e a chiunque voglia vivere un momento di ascolto e meditazione della Parola di Dio

Materiali:

Che Tempo
Che Tempo
che-tempo_2.pdf
890.7 KiB
27 Downloads
Dettagli...

HO UN POPOLO NUMEROSO IN QUESTA CITTA’

In cammino verso la XVII Assemblea Nazionale

Questa traccia di lavoro è uno strumento ad uso delle associazioni parrocchiali, diocesane e regionali per immergersi nel cammino verso la XVII Assemblea nazionale. Si tratta di indicazioni per aiutare a svolgere un esercizio di discernimento comunitario, così da verificare il cammino delle nostre associazioni nel triennio passato e progettare con slancio e passione il lavoro dei prossimi tre anni. È un ausilio ed un invito affinché le associazioni possano programmare un proprio percorso caratterizzato da uno o più momenti di ascolto, preghiera e dialogo in preparazione alle Assemblee elettive: desideriamo che queste siano vissute in bellezza e siano occasioni per disegnare il volto dell’associazione e per definire i passi da intraprendere in ogni Chiesa locale.

Indicazioni per l’Assemblea Parrocchiale di AC

“Il legame con la Chiesa diocesana vive giorno per giorno nella parrocchia, in essa l’Ac sperimenta la concretezza di una Chiesa da amare ogni giorno nella sua realtà positiva e nei suoi difetti; da accogliere e sostenere; da spingere al largo e da servire con umiltà” (Progetto formativo, Introduzione, n. 5)

Il tempo delle assemblee parrocchiali, che si inserisce nell’ordinarietà del cammino dell’ultimo anno del triennio, è tempo di grazia se curato con attenzione e passione. È un momento di rafforzamento dei legami associativi e tra le generazioni, ma anche di promozione dell’Ac nella comunità e presso persone che non conoscono la nostra proposta.

 

IL SEME BUONO DELLA SCELTA RELIGIOSA

Il 10 ottobre 1969, Papa Paolo VI approvava il nuovo Statuto dell’Azione Cattolica Italiana, risvolto concreto della scelta religiosa fiorita dal Concilio Vaticano II.

Nel momento in cui l’aratro della storia scavava a fondo rivoltando profondamente le zolle della realtà sociale italiana – scriveva Vittorio Bachelet, indimenticato presidente dell’AC ucciso dalle Brigate Rosse – che cosa era importante? Era importante gettare seme buono, seme valido. La scelta religiosa – buona o cattiva che sia l’espressione – è questo: riscoprire la centralità dell’annuncio di Cristo, l’annuncio della fede da cui tutto il resto prende significato”.

Proprio nel giorno in cui ricorrono i cinquant’anni dell’approvazione, giovedì 10 ottobre 2019, l’Azione Cattolica di Fermo e il Centro Culturale S. Rocco promuovono un incontro, con inizio alle ore 21.00 presso l’Auditorium di Villa Nazareth, sul tema “Il seme buono della scelta religiosa”, a cui interverranno il prof. Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione Cattolica, e l’Arcivescovo di Fermo, S. Ecc. mons. Rocco Pennacchio.

locandina

BEATRICE FAZI, ATTRICE DI UN “MEDICO IN FAMIGLIA”, A MONTEGRANARO PER RACCONTARE IL SUO INCONTRO CON LA FEDE

image

COMUNICATO STAMPA

Dai riflettori cinematografici e televisivi ad una luce capace di farle “leggere” la vita in modo più autentico. Un passo che non è stato poi così facile, soprattutto perché contrassegnato da vicende personali dolorose e sofferte.
A raccontarlo giovedì 17 marzo, alle ore 21.15, nella Chiesa di San Liborio a Montegranaro, in un incontro organizzato dall’Unità Pastorale e dall’Azione Cattolica di Montegranaro, sarà Beatrice Fazi, attrice, interprete per quattro stagioni di Melina ne “Il Medico in famiglia” sua Rai 1, che ha scritto recentemente un libro dal titolo “Un cuore nuovo – Dal male di vivere alla gioia della fede”.
Con una sincerità sorprendente, Beatrice Fazi racconta anni di sbandamenti, solitudine, disordini alimentari e fughe dalla realtà per sopire ad una mancanza di senso alle giornate, di infelicità profonda che l’hanno segnata, un periodo difficile in cui aveva perfino iniziato a fare uso di stupefacenti, fino all’incontro casuale con una compagna di Università che la riavvicina a Dio.
Attrice di teatro, cinema e televisione, sposata, quattro figli, Beatrice Fazi è stata interprete di numerose fiction (anche con Vittoria Belvedere e Lando Buzzanca), ha partecipato a molti programmi televisivi, fra cui “Macao” e “Avanzi”.
In quarta di copertina del libro scrive: “c’è voluto un lungo cammino di guarigione per ritrovare il senso della vita e per chiedere un cuore nuovo, capace di accogliere l’amore e di ricambiarlo a piene mani”.

Montegranaro, 15 marzo 2016

Caccia al tesoro a Grottazzolina

CacciaAlTesoro

Carissimi,
vi invito alla prima caccia al tesoro in notturna organizzata dall’Azione Cattolica di Grottazzolina, che si terrà nel centro storico di Grottazzolina venerdì 18, dalle 21.15, con scadenza delle iscrizioni prevista martedì 15 (tutte le info in locandina); si tratta della prosecuzione delle due edizioni svoltesi con successo in precedenza, per due anni consecutivi, nel pomeriggio del sabato della festa del paese; quest’anno si svolgerà in concomitanza con la festa della birra (con un buono sconto per i partecipanti da consumare presso gli stand): iscrizioni da 15 a 99 anni…c’è da correre, ingegnarsi, non perdere la pazienza e dotarsi di smartphone con collegamento internet…
per iscriversi trovate i recapiti sulla locandina; in palio un ingresso omaggio ad aquafan per tutta la squadra vincitrice.

Ciao ciao
Luca Alici

La notte della sofferenza … la Grazia della fede

Salvatore_Santa_Caterina

Fabio Salvatore, trentotto anni, scrittore, attore e regista, vive artisticamente in teatro.

Dall’incontro con la sofferenza e il calvario sulla Croce, Fabio rinasce nell’abbraccio della Madre Celeste. Questa è la sua storia, la testimonianza di un uomo che ha percorso la via del dolore, attraversando il deserto del cancro alla tiroide a soli 21 anni, e la morte tragica del padre in un incidente stradale. La scoperta della fede, l’incontro con Chiara Amirante e Nuovi Orizzonti, hanno trasformato in gioia e speranza le ferite del corpo e dell’anima di Fabio.

Fabio ha scelto la scrittura come risposta alla sofferenza e per essere testimone vivo di una fede che sposta le montagne:

  • “Cancro, non mi fai paura” 2008
  • “La paura non esiste” 2010
  • “Io ti cerco da sempre” 2010
  • “A braccia aperte fra le nuvole” 2012
  • “Il tuo nome è Francesco” 2014

Solo per oggi

SoloPerOggi_manifesto

Solo per oggi
Solo per oggi
SoloPerOggi_ComunicatoAC.pdf
585.2 KiB
361 Downloads
Dettagli...

Percorso prevenzione dipendenze

Un ciclo di incontri promosso dall’Azione Cattolica di Grottazzolina, con il patrocinio del Comune di Grottazzolina e il sostegno dell’Associazione Spazio Famiglia, dedicato alle dipendenze e destinato a quanti avvertano l’esigenza di un momento di approfondimento su questa piaga, in particolar modo ai genitori.

PercorsoDipendenze_manifesto_A4

Festa Adesione – 8 Dicembre 2013

Come Chiesa, in questi ultimi anni, stiamo constatando un calo di presenze alle celebrazioni e alle attività della parrocchia.

 Mentre nel passato essere cristiani era una cosa normale e scontata, oggi non è più così.

La cultura attuale non trasmette più la fede e chi si professa cristiano lo è per una scelta consapevole e spesso lo fa andando contro corrente.

Noi che ci diciamo cristiani dovremmo cogliere tutte le opportunità che ci vengono offerte per crescere nella fede.

Nella nostra parrocchia una di queste opportunità è rappresentata dal cammino di Azione Cattolica.

Siamo un gruppo di adulti che si ritrova ogni 15 giorni il Lunedì sera alle 9,30.

Personalmente posso dire che l’esperienza di questo cammino arricchisce la mia vita, perché mi aiuta ad avere un atteggiamento positivo di fronte ai problemi quotidiani, soprattutto in questo ultimo periodo di forte crisi.

Un altro motivo per cui vale la pena far parte di questo gruppo è il fatto che negli incontri si impara a pregare ed a condividere la parola di Dio.

Non mancano inoltre delle discussioni animate.

In una di queste è capitato di evidenziare la parte negativa e i tanti difetti della nostra Chiesa, ma nello stesso tempo si è imparato ad amarla a partire dalla sua dimensione parrocchiale, per poi guardare oltre, alla sua dimensione diocesana ed universale.

Noi adulti di AC invitiamo tutti a partecipare a questi incontri affinché il nostro gruppo possa essere sempre più una grande ed accogliente famiglia.

Posso assicurarvi che non è tempo sprecato.