Weekend Formativo Diocesano Adulti

Carissimi,
nella speranza che il tempo d’estate che stiamo vivendo accompagni il riposo e la riscoperta di ritmi più leggeri, vi raggiungiamo per ricordare a tutti i responsabili ed animatori del settore adulti del fine settimana in programma per il prossimo 1 e 2 settembre.

Durante le giornate ci saranno momenti di formazione personale, spirituale e una panoramica sul nuovo anno associativo: l’invito pertanto è rivolto ai responsabili associativi, agli animatori, a tutti gli adulti associati o simpatizzanti che avranno il piacere e il desiderio di partecipare.

Saremo ospiti della parrocchia di San Domenico in Fermo (possibilità di parcheggio ai maxi parcheggi, lungo la strada nuova, nella strada in salita che porta al Duomo e nel piazzale Girfalco) e ci ritroveremo secondo il seguente programma:

Sabato 1 settembre:

  • Ore 9 arrivi e recita delle lodi
  • Ore 9:45 intervento del sociologo dott. Massimiliano Colombi “identikit di un adulto”
  • Break
  • Dibattito
  • Ore 13 pranzo
  • Ore 15:30 laboratorio sulla dinamica di gruppo
  • Ore 18:30 vespri
  • Tempo libero
  • Ore 20 cena
  • Ore 21:30 “il nuovo anno in arte “

Domenica 2 settembre:

  • Ore 8:30 inizio con la recita delle Lodi
  • Ore 9:00 lectio divina sul Vangelo dell’anno
  • Ore 12:00 Santa Messa in Duomo
  • Ore 13:30 pranzo
  • Ore 15:30 presentazione nuovo anno associativo
  • Ore 17:00 recita dei Vespri
  • Saluti e rientro

Il programma, strutturato su due giorni, è stato pensato in modo da avere un tempo disteso di formazione, riflessione, meditazione, condivisione: vi raccomandiamo di fare il possibile per essere presenti alla modalità completa, nella speranza che le situazioni di vita di ciascuno ci permettano di farci questo regalo. Chiediamo di portare la Bibbia e, per chi ne fosse dotato, il libretto “Compagni di strada”.

Poiché è necessario predisporre i pasti, vi preghiamo di comunicare le adesioni della propria parrocchia entro giovedì 30 agosto 2018 ai nostri numeri oppure presso la segreteria diocesana.
La quota di partecipazione simbolica di 30 euro si riferisce al necessario per la copertura dei pasti.

In attesa di un vostro messaggio, auguriamo a ciascuno ogni bene con un ricordo nella preghiera.

A presto
L’equipe diocesana Settore Adulti di Azione Cattolica – Archidiocesi di Fermo

Invito evento formativo adulti

Ecco le nuove Nomine dell’Arcivesco per la Nostra AC Diocesana

Carissimi,
accogliamo con gioia le nomine fatte dal nostro Arcivescovo di

  • don Giordano Trapasso a Assistente diocesano unitario dell’Azione Cattolica
  • don Devis Ciucani ad Assistente diocesano dell’Azione Cattolica Ragazzi
  • don Enrico Brancozzi ad Assistente diocesano dell’Azione Cattolica Giovani.

Le nomine avranno effetto dal 1° settembre 2018.

Ringraziamo don Alberto e don Pierluigi per il loro generoso servizio e continuiamo ad accompagnarli con la preghiera nel loro servizio pastorale alla nostra amata chiesa fermana.

FOGLIO UFFICIALE ECCLESIASTICO

Programma associativo 2018/2019: GENERARE

II ANNO – GENERARE
Generare significa «apprendere la virtù dell’incontro» (Vittorio Bachelet), accogliere l’invito a primerear (prendere l’iniziativa), ad uscire fuori da sé per farsi prossimi, vivificati dalla Parola e dall’Eucaristia che continuamente rigenerano e rinnovano nell’amore. Per generare occorrerà allora anzitutto farsi
«generatori di senso» (EG, 73) per gli uomini di questo tempo, accompagnarne i passaggi essenziali dell’esistenza curandone la vita spirituale. Generare è fare propria l’idea che la vita spirituale non esiste se disincarnata o “monocorde”, non esiste se affrancata da un gioioso impulso missionario, non esiste se è alienante rispetto alle esigenze dei fratelli. Vogliamo coltivare una vita spirituale che sia invece in grado di animare la passione verso l’impegno per il mondo, di generare relazioni nuove, di preferire gli orizzonti inclusivi ai confini limitanti. Generare è insomma fare proprio l’atteggiamento materno di chi non si limita a dare inizio alla vita ma compie il proprio mandato iniziando alla vita, ‘donando alla vita’: è
dare avvio ad un processo di continua estroversione che spinge a superare la logica di Marta in Lc 10,40, a pensarci sempre in relazione alzando lo sguardo verso quanti condividono con noi l’attenzione alla promozione umana e al bene comune.

Programma Diocesano 2018-2019
Programma Diocesano 2018-2019
programma-diocesano-2018-2019.pdf
261.3 KiB
58 Downloads
Dettagli...

Chi siamo

Laici impegnati…
Siamo un’associazione di laici impegnati a vivere, ciascuno “a propria misura” ed in forma comunitaria, l’esperienza di fede, l’annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità.
Crediamo che sia doveroso e possibile educarci reciprocamente alla responsabilità, in un cammino personale e comunitario di formazione umana e cristiana. Vogliamo essere attenti, come singoli e come comunità, alla crescita delle persone che incontriamo e che ci sono state affidate.

…con in Pastori…
Ci impegniamo a vivere la nostra vocazione laicale lavorando e collaborando con i Pastori.

…al servizio del territorio in cui vivono…
L’Azione Cattolica fin da principio ha scelto di rispondere alla vocazione missionaria, mettendosi a servizio della vigna del Signore nelle singole Chiese locali. Il nostro servizio alla Chiesa si esprime nella scelta di stare in maniera corresponsabile nelle diocesi e nelle parrocchie. Vogliamo costruire percorsi di comunione con le altre aggregazioni laicali, in fedeltà a quanto il Concilio ha chiesto a tutti i laici.

…eredi di una lunga storia…
Quella dell’Azione Cattolica è una storia che inizia da lontano. Raccontarla significa raccontare anche la storia della Chiesa e dell’Italia degli ultimi centotrenta anni. È una storia, infatti, che si intreccia con la vita di migliaia di uomini e donne, che in questo lungo periodo hanno lavorato con passione e fedeltà, servendo la Chiesa e contribuendo a costruire il Paese in cui viviamo.

…testimoni del Risorto!
Oggi, dunque,noi raccogliamo un’eredità, un tesoro prezioso consegnatoci da uomini e donne, testimoni del Vangelo, che hanno saputo fino in fondo essere interpreti dei segni dei tempi.