rESTATE a CONTATTO

Carissimi, l’estate ci consente di restare a contatto in modi diversi e di vivere meglio il nostro territorio

La Parola è lo spunto per ritrovarci in compagnia e intraprendere percorsi culturali e naturalistici valorizzando le relazioni

Ecco quindi 3 appuntamenti da segnare in agenda ➡ che permetteranno di incontrarci apprezzando momenti differenti per le differenti età adulte, soci e simpatizzanti di AC.

A tempo debito arriverà il dettaglio per ciascun incontro. Intanto prendete nota

questA è Casa tua!

Siete tutti ufficialmente invitati alla FESTA DEGLI INCONTRI 📣

🔜Sabato 25 maggio
🕒 Dalle ore 15.00 alle ore 22.30
📍Capparuccia di Ponzano di Fermo

Oltre ai ragazzi dell’ACR sono invitati i loro genitori e tutti gli adulti.
Per questi ultimi è stato organizzato un tour dalle 16.15 alle 18.15 🚌 alla scoperta della zona che ospita la festa quest’anno 🎊 organizzato dal gruppo adulti, dalla parrocchia e dalla pro loco di Ponzano.

Si terminerà con la Santa messa ⛪ e per chi vuole a seguire si potrà cenare insieme con panini con hamburger a 3€ 🍔

Se partecipate, fateci sapere a acfermo@gmail.com i numeri entro domenica 19.
Per ogni partecipante è chiesto un contributo di 5€ che comprende la cena.

“IL SOGNO EUROPEO” istruzioni per l’uso

SABATO 4 MAGGIO ALLE 18:00 vi aspettiamo alla sala polifunzionale “Beniamino Gigli”, in Piazza Garibaldi a Porto Sant’Elpidio, per un evento promosso dal settore adulti e dal settore giovani con il Patrocinio del Comune. Insieme per un evento che si mette accanto ai nostri soci e non, per guardare al bene comune

Grazie all’aiuto del professor Enrico Albanesi, docente di diritto costituzionale dell’università di Genova, ed al racconto di esperienze di vita all’estero di giovani ed adulti della nostra città e provincia, proveremo a sensibilizzare e promuovere il concetto di cittadinanza attiva, accrescendo la consapevolezza di essere cittadini europei
Avremo modo di confrontarci e condividere pensieri, dubbi e sogni

Concluderemo l’evento con un aperitivo preparato da un locale del posto per cui chiediamo un’offerta e un numero indicativo entro giovedì per prepararlo al meglio. Grazie!!

“FINO ALLA FINE”

Carissimi, come già preannunciato, ecco i dettagli per il ciclo di Esercizi Spirituali che avremo piacere di vivere insieme dal 2 al 4 Febbraio 2024 presso la Casa di Accoglienza S. Giuseppe a Loreto.💒

Quest’anno ci faremo guidare dal Vangelo di Marco 📖 e dal diario della venerabile Marietta Gioia, esempio tra tanti di una vita spesa alla sequela di Cristo.🙏🏻

Per ragioni organizzative vi chiediamo di far pervenire le adesioni entro LUNEDI 29 GENNAIO tramite email a acfermo@gmail.com o contattando i responsabili diocesani.

Certi che non vorrete perdere questo tempo prezioso per la vita di ogni credente, vi aspettiamo!☺
l’equipe Adulti Diocesana

LETTERA ESERCIZI SPIRITUALI 2024

XVIII ASSEMBLEA DIOCESANA

Ed ecco finalmente il nuovo consiglio Diocesano di AC.

  • ACR : Biancucci Francesco, Di buo’ Elena, Lupi Valentina, Vitali Giovanni
  • GIOVANI  : Lucentini Giulia
  • ADULTI : Cardinali Giorgia, Cifani Roberto, Guerrini Mauro, Sforzini Daniele

Un grazie a tutti dalle relazioni dei settori di AC

Lontana col corpo ma vicina con il cuore la Presidente Diocesana ci saluta

Il DOCUMENTO ASSEMBLEARE 2023 è stato appena approvato.

Rifocillare lo Spirito ed il corpo

Ecco presentate le liste dei candidati per i 3 settori, insieme all’apertura dei seggi.

ACR

  • Biancucci Francesco
  • Corradini Federica
  • Di buo’ Elena
  • Lupi Valentina
  • Vitali Giovanni

GIOVANI

  • Lucentini Giulia

ADULTI

  • Bastiani Elio
  • Cardinali Giorgia
  • Cifani Roberto
  • Guerrini Mauro
  • Sforzini Daniele

Il nuovo consiglio diocesano di ACR,nel corso dell’assemblea, ha costruito e progettato le sue case. Una tutta colorata perchè esprime la PACE ,il giallo la gioia,il verde la speranza,l’azzurro il paradiso ed il tendere a Dio, e l’arancione che è mischiar due colori perchè siamo diversi ma uniti,con dei fiori che sono belli,e un ruscello che indica la strada, e una porta molto grande con delle tente perchè tutti possono entrare. Il tetto è bianco e ci sono i pannnelli solari per ricevere il nutrimento da Dio.
Nell’altra la porta è ampia,per far entrare tutti, il camino per il calore, le finestre grandi per avere un ampio sguardo fuori,i divani perchè si deve star comodi per parlare,i libri per la cultura,il fumo bianco per il papa e il prato verde per la libertà.

Dall’intervento di Barbara Moschettoni, presidente Caritas diocesana e presidente dell’assemblea:

Non c’è delega per la Carità,tutti insieme possiamo fare Comunità.

Dall’intervento del Vescovo:

Mi sento a casa. Essere associazione ecclesiale significa da un lato coinvolgere la chiesa in ogni attività e discernimento dall’altro sentirsi protetti dalla Chiesa tutta.
Questo si traduce in un servizio di discernimento con la Chiesa, ma non con più attività da fare, bensì per aquisire una maggiore esperienza ecclesiale. L’AC deve saper dosare la proposta associativa annuale con la vita della Chiesa ecclesiale e diocesana.
Chiedo aiuto al prossimo consiglio per fare discernimento insieme, percé l’AC nutre simpatia per il mondo e lo vive, quindi le chiedo di riportarmi la voce della laicità gioiosa,giovane,bella e non deprimente.

 

Finalmente è inizita, un abbraccio a tutta l’AC diocesana

Il nostro Vescovo ci ha ricordato che l’Avvento è un tempo per “tendere a”,noi a Cristo e Cristo a noi.

A tutti i nuovi Presidenti e Coordinatori parrocchiali

è stato consegnato dal Vescovo un Decreto con non solo il loro nome,ma di tutti i 23, perchè non è un mandato personale,ma sono e siamo tutti collegati,e tutti dobbiamo pregare gli uni per gli altri. Poi un furgoncino,simbolo delle assemblee parrocchiali dove scrivere un passo concreto,ed una Croce che rappresenta lo Spirito Santo che li aiuterà a compierlo.

XVIII Assemblea Diocesana Elettiva “Testimoni di tutte le cose da lui compiute”

A tutti i
Delegati
alla XVIII Assemblea Diocesana Elettiva

 

Carissimi,
con la presente viene formalmente convocata la XVIIIa Assemblea Diocesana Elettiva, “Testimoni di tutte le cose da lui compiute”, per l’approvazione del Documento Assembleare e l’elezione del Consiglio Diocesano del triennio 2024/2027.
L’Assemblea si terrà, come da calendario diocesano e precedenti comunicazioni,

domenica 03 dicembre 2023, con inizio alle ore 08.30,
a Fermo presso Villa Nazareth (auditorium “don A. Marziali”),

con il seguente programma:

h. 08.30 accoglienza
h. 09.00 Santa Messa presieduta da S. Ecc. mons. Rocco Pennacchio, Arcivescovo di Fermo. Nel corso della celebrazione consegna del mandato ai Presidenti e ai Coordinatori Parrocchiali
h. 10.00 inizio dei lavori assembleari con insediamento del presidente e nomina del segretario dell’assemblea
h. 10.15 saluti istituzionali
– rappresentanti delle istituzioni civili
– rappresentante della presidenza nazionale
– rappresentante della delegazione regionale
h. 10.30 intervento di S. Ecc. mons. Rocco Pennacchio, Arcivescovo di Fermo
        Breve pausa
h. 11.15 Testimonianza di Barbara Moschettoni, direttrice della Caritas diocesana
h. 12.00 Presentazione dei lavori svolti dall’Assemblea Diocesana dei Ragazzi
h. 12.45 apertura dei seggi per l’elezione del Consiglio Diocesano
        i seggi resteranno aperti fino alle ore 15.00
h. 13.00 pranzo presso i locali di Villa Nazareth
h. 14.00 presentazione del Documento Assembleare
h. 15.00 votazione del Documento Assembleare
h. 15.30 Relazione della presidenza diocesana
h. 16.15 Dibattito
h. 17.00 Vespri
h. 17.30 chiusura dei lavori con la proclamazione degli eletti al Consiglio Diocesano

La verifica poteri e la consegna delle tessere elettorali saranno effettuate dalla Commissione elettorale dalle ore 8.30 alle ore 9.00 del giorno 03 dicembre. A riguardo, ciascun delegato dovrà essere munito di un documento di riconoscimento.

L’Assemblea sarà validamente costituita con la presenza della metà più uno degli aventi diritto e vi parteciperanno, con diritto di voto, i delegati previsti dal “Regolamento della XVIIIa Assemblea Diocesana Elettiva”. All’Assemblea sono, inoltre, invitati, in qualità di uditori, i soci e i simpatizzanti giovani (oltre i 14 anni) ed adulti, i Parroci e gli Assistenti parrocchiali.

Vorremmo ricordarci reciprocamente che l’Assemblea diocesana elettiva non è solo una occasione formale, ma uno dei momenti più alti e formativi della vita associativa. Per rendere questo appuntamento un tempo di grazia per noi, per la nostra Associazione e per la Chiesa fermana tutta, è importante che ciascuno desideri, scelga e faccia di tutto per essere presente.

Vi chiediamo la cortesia di far pervenire alla Segreteria Diocesana – mediante mail all’indirizzo acfermo@gmail.com o messaggio al numero 3283893523 – entro e non oltre domenica 26 novembre 2023 la segnalazione della vostra presenza. Come da prassi associativa, ciascuno contribuisce alle spese per l’Assemblea in libertà e coscienza con una offerta, sapendo che il costo sostenuto è intorno ai 16 euro, comprensivi del pranzo.

Il Signore benedica ciascuno di voi ed il lavoro che ci attende!

Un fraterno abbraccio,

convocazione XVIII assemblea diocesana

Materiale Assembleare

Cari presidenti, coordinatori parrocchiali, associati tutti

qui trovate tutti i materiali che serviranno per vivere al meglio il tempo che ci separa dall’Assemblea diocesana elettiva:
– i materiali per il cammino assembleare
  • la traccia di lavoro arrivata dal Centro Nazionale (da utilizzare come approfondimento o per avere qualche spunto in più per la riflessione nei gruppi)
  • la proposta per il cammino assembleare elaborata dalla commissione per i lavori assembleari con il Consiglio diocesano
  • tutti i disegni da utilizzare per il secondo momento proposto
– i materiali per la campagna adesioni
  • la tabella con le quote aggiornate
  • le note tecniche
  • una proposta dell’area per la promozione associativa per rendere più coinvolgente e significativo il momento dell’adesione
– i materiali per le assemblee parrocchiali
  • il regolamento diocesano per l’assemblea parrocchiale
  • la griglia da compilare con i nominativi degli eletti dalle assemblee parrocchiali (da inviare alla diocesi entro il 21 novembre 2023)
Buon cammino!
Coraggio!
Un abbraccio
Il Consiglio diocesano

 

Chi ha toccato le mie vesti?

L’Icona biblica

le mie vesti

La narrazione dell’icona biblica scelta per l’anno associativo 2023/2024 (Mc 5,21-43) contiene, quasi come perno centrale, la domanda di Gesù registrata dai discepoli: «Chi ha toccato le mie vesti?». Le protagoniste principali sono due figure femminili: una donna affetta da perdite di sangue e una ragazza morente.

Ci troviamo di fronte a due racconti intrecciati. Gesù, il quale viene “toccato” dalla donna e che “tocca” a sua volta, prendendo la mano della fanciulla, guarisce entrambe o – meglio – si prende cura di loro. Il Vangelo evoca – oltre alla guarigione – un desiderio di incontro, una riduzione delle distanze, un recupero della gioia di vivere. Il Signore Gesù si prende cura del cuore, della relazione di fede, facendo gustare la risurrezione. L’itinerario sinodale, analogamente al tragitto di Gesù, giungerà a una “cura” che si tradurrà in concretezza, che arriverà a decisioni operative, aprendo di fatto orizzonti di speranza.

Iniziativa annuale dell’Acr

Nell’anno della sequela, in cui il cammino dell’ACR invita i bambini e i ragazzi a fare esperienza dell’incontro sempre nuovo e unico con il Signore, vivendo ogni passo del cammino ancorati alla Sua Parola, vogliamo entrare nell’ambiente della Riserva Naturale come sfondo e cornice di questo percorso. Poche cose al mondo possono stupire e meravigliare quanto la bellezza di laghi e fiumi, la grandezza delle montagne, tra le onde del mare, gli odori e le sensazioni di boschi e foreste. Definite “aree naturali protette”, nate come luoghi per preservare la flora e la fauna locali, le riserve naturali sono come piccoli angoli di paradiso in cui scoprire i vari ecosistemi del mondo nella loro forma originale: veri e propri musei a cielo aperto che raccontano il paesaggio, la natura e la storia di territori unici.
Leggi di più.

ANDATE DUNQUE 2022/2023

Sperare Quando tutto sembrava finito, Gesù appare ai discepoli per indicare nuovamente l’orizzonte della loro missione. Egli prova a ricordare a quegli uomini disorientati che sono stati chiamati a togliere gli ormeggi delle loro paure, per andare a raccontare al mondo intero la novità e la bellezza di una vita vissuta alla sequela del Signore. Il Vangelo di Matteo ricorda a ciascuno di noi che dobbiamo attrezzarci per solcare strade nuove e pensieri rinnovati, per poter consegnare un tesoro prezioso (cfr. Mt 28,16-20).

L’invito rivolto da Gesù ai discepoli di ieri continua a riecheggiare nella Chiesa di oggi: avere il coraggio di allargare gli orizzonti e di percorrere ogni angolo del nostro paese per raccontare una speranza nuova. Sembra essere un progetto ambizioso e, a tratti, utopico, ma non lo è se ci ricordiamo che il Signore ci ha detto: «io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».  azionecattolica.it